Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
12 aprile 2011 2 12 /04 /aprile /2011 09:28

 

http://www.giornalettismo.com/r/683x250c/2011/04/Viareggio.jpg

 

11 aprile 2011

L’Unità ospita un’intervista a una madre di una vittima della strage del treno. Che chiede al premier di fermarsi


Daniela Rombi, dell’assemblea 29 giugno, associazione che raccoglie le vittime della strage di Viareggio: ha perso sua figlia di 21 anni, Emanuela. E oggi chiede a Berlusconi di fermarsi sul processo breve, perché il provvedimento cancellerebbe il processo ai responsabili:

Signora Rombi, mercoledì a Roma per fermare la legge prima che venga votata. A chi vi rivolgerete?
«A quei signori dentro il Parlamento, chiedendogli di fermarsi perché non possono toglierci la possibilità di ottenere giustizia per tutte quelle morti. Non so se ci ascolteranno, noi non li molleremo né alla Camera né al Senato. Ma io voglio rivolgermi direttamente al presidente del Consiglio».
Gli vuole chiedere di fermare una legge da cui dipende il futuro di un suo processo?
«Gli vorrei dire che non deve pensare solo a se stesso, ha già tanti soldi, tanto potere. Perché deve ancora schiacciare questa Italia che si definisce democratrica? I processi vanno fatti, velocemente ma fanno fatti. Non si può far finta che a Viareggio non sia successo niente. Se non è successo niente perché mia figlia non torna a casa la sera? All’Aquila sono morte 308 persone, perché non tornano a casa la sera? Perché è successo qualcosa e chi ha sbagliato deve pagare. Se nessuno paga vuol dire che questa non è più una società civile».
Il premier e la maggioranza sostengono che il processo breve è per i cittadini e non è una legge ad personam.
«Per quali cittadini? Di cosa parla? Per la strage di Viareggio le imputazioni sono di omicidio colposo e disastro colposo, gli imputati sono tutti incensurati, le pene previste non superano i cinque anni. Mi dice lei chi paga se entra in vigore la prescrizione breve? Le Ferrovie dello Stato ci stanno inseguendo per darci i soldi: noi li rifiutiamo perché siamo uomini e donne che hanno perso figli, nipoti, mariti, mogli e vogliamo che giustizia sia fatta. A noi non bastano né due, né cinque anni, figurarsi se possiamo accettare che la prescrizione breve vanifichi tutto. Faremo tutto ciò che è in nostro potere per fermarli».

 

Condividi post

Repost 0
Published by maurizio - in POLITICA ITALIANA
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di maurizio
  • Blog  di maurizio
  • : Per tutti quelli che desiderano una informazione corretta fuori dagli schemi e per tutti quelli amanti della fotografia e della musica.
  • Contatti

Testo Libero

 <!-- BERLUSPUNCHBALL --><script type="text/javascript" src="http://aliendrawer.altervista.org/berluspunchball/flashobject.js"></script><div id="flashcontent"><strong>Se vedete questo testo ci sono problemi con la visualizzazione del BerlusPunchball<br /><br />If you see this text there are troubles to view BerlusPunchball</strong></div><script type="text/javascript">var fo = new FlashObject("http://digilander.libero.it/AlienDrawer/berluspunchball/berluspunchball.swf", "berluspunchball", "160", "300", "6", "#000000"); fo.addParam("wmode", "transparent"); fo.write("flashcontent");</script><!-- fine BERLUSPUNCHBALL -->

Archivi

Categorie